Testa e Cuore. Intervista a Gemma Calabresi

Gemma, più conosciuta come vedova del commissario #LuigiCalabresi e moglie del pittore e poeta #ToninoMilite, si racconta a “Testa e Cuore”, il programma condotto da don Roberto Ponti.
Una meravigliosa testimonianza di #riconciliazione con la storia e con se stessi che parla al cuore di tutti.
Si può trovare il #coraggio di fermare il giudizio? “Sì, sempre” ci dice Gemma.
E il suo messaggio diventa memoria di quel momento in cui dalle #crepe del dolore è passata la #luce della fede e del perdono verso coloro che hanno “rovinato” il disegno della sua bella vita familiare.
Nella consapevolezza dei suoi 25 anni ha saputo fare un passo in avanti, ma ora con l’esperienza della vita che l’ha fatta diventare mamma per ben 4 volte, di passi ne sta facendo ancora tanti e molto concreti. Ha scritto un libro “eloquente” e la società civile le ha donato una medaglia in memoria del sacrificio compiuto da suo marito Luigi, servitore dello Stato e soprattutto grande uomo di fede, ma il dono più grande che Gemma ha ricevuto è la forte consapevolezza della presenza di Dio nella sua vita quotidiana, che lei continua a raccontare con gesti di amore vissuto. Solo essi possono cambiare il corso della storia: ascoltiamolo dalla sua viva voce.